Lievitati,  Ricette Dolci

Pan brioche “lussekatter” vegano – aspettando Natale #5

Ed eccoci arrivati all’ultimo appuntamento con la rubrica #dolcinatalizisani, con cui qui e sul mio profilo Instagram (@vale_eatmovelaugh) ci siamo tenuti compagnia durante questo mese, con una ricetta dolce e sana a settimana, ovviamente a tema festivo.

L’ultima ricetta della rubrica – che vi lascio oggi – è forse quella di cui vado più fiera, perchè si tratta di un lievitato – un tipo di preparazione verso la quale ammetto di avere una sorta di “blocco psicologico”. Non so, il dover aspettare i tempi di riposo, l’avere cura di mantenere la temperatura costante durante la lievitazione sono pensieri che inizialmente mi mettevano un po’ ansia…finchè non ho messo le mani in pasta.

Preparare questo pan brioche alla fine è stato estremamente soddisfacente e rilassante e vi consiglio davvero di replicarlo anche voi!

Per la ricetta ho preso ispirazione dai Lussekatter svedesi (o gatti di santa Lucia) che sono appunto delle brioches “biscottate” a forma di esse e allo zafferano, che si preparano per il giorno di S.Lucia e che si decorano con un chicco di uvetta ad ogni estremità.

Però ci sono due problemi: 1) Il giorno di S. Lucia è abbondantemente trascorso e 2) a me l’uvetta piace così tanto che due chicchi mi sembravano un po’ riduttivi…

Quindi ho rivisitato la ricetta sotto forma di pan brioche, in chiave vegana e light, sostituendo lo zucchero con dell’eritritolo (ma vi lascio le sostituzioni per utilizzare altri dolcificanti naturali oppure dello zucchero nella ricetta) e pochissimo olio ma molta più uvetta nell’impasto!

Le brioches sono rese super soffici dalla purea di frutta ed essendo una ricetta vegan non contiene nessun tipo di derivato animale (uova, burro…) però è davvero, davvero delizioso!

Io lo adoro a colazione leggermente scaldato, oppure farcito con della marmellata (provate con una dolce, tipo pere o fichi!) ma anche in versione salata, accompagnato da del parmigiano e da un filo di miele.

Dubbiosi? Provate e fatemi sapere! 😉

VALORI NUTRIZIONALI per una brioche (I valori sono indicativi e possono variare a seconda degli ingredienti utilizzati): Kcal: 202; C:38; P:6; G:4

Pan brioche “lussekatter” vegano con zafferano e uvetta

Valentina
Prep Time 15 mins
Cook Time 30 mins
Tempo di lievitazione 4 hrs
Total Time 4 hrs 45 mins
Course Breakfast, Snack
Servings 9

Equipment

  • Stampo a ciambella da 22 cm

Ingredients
  

  • 200 g farina 0 oppure 00
  • 200 g farina manitoba
  • 35 g purea di mela oppure di pera
  • 30 g olio di cocco oppure di semi
  • 70 g eritritolo oppure 50g zucchero o 30g stevia (truvia)
  • 4 g lievito di birra secco
  • 200 g latte di mandorla senza zuccheri aggiunti oppure quello che preferite (+ q.b. per spennellare alla fine)
  • 1 bustina zafferano
  • 50 g uvetta sultanina
  • 1 pizzico sale

Instructions
 

  • Per prima cosa scalda la bevanda vegetale senza portarla a bollore, aggiungi quindi la bustina di zafferano in modo che si sciolga bene. Lascia intiepidire.
  • Nel frattempo unisci in una ciotola le farine al dolcificante scelto (oppure allo zucchero) e al lievito, incorporando bene
  • Aggiungi alle farine la bevanda vegetale tiepida in cui hai sciolto lo zafferano poco a poco, mescolando bene con un cucchiaio o con una forchetta
  • Aggiungi anche l'olio e la purea di frutta, mescola brevemente e aggiungi anche il pizzico di sale
  • Passa a lavorare l'impasto con le mani sul piano di lavoro fino ad ottenere una palla soda ed elastica
  • Riponi l'impasto in una ciotola, copri con la pellicola e lascia lievitare nel forno spento con la luce accesa (o in un altro luogo caldo) fino al raddoppio – 2 o 3 ore circa
  • Nel frattempo, metti l'uvetta a mollo nell'acqua tiepida in modo che si reidrati
  • Riprendi l'impasto, sgonfialo leggermente e dividilo in 9 parti uguali
  • appiattisci ogni pallina di impasto a mò di focaccina, riponi al centro di ogni panetto una manciata di uvetta e reimpasta senza lavorare troppo i panetti, giusto quanto basta a incorporare bene l'uvetta formando delle palline omogenee
  • Riponi le palline all'interno dello stampo, distanziandole leggermente tra loro (fodera lo stampo con carta forno se non sei certo sia antiaderente, oppure ungilo ed infarinalo)
  • Copri lo stampo con della pellicola e riponilo nuovamente nel forno spento con la luce accesa per un'altra ora e mezza/due, finchè lievitando le palline non raddoppieranno nuovamente di volume, attaccandosi tra loro
  • A questo punto estrai la teglia dal forno ed accendilo, preriscaldandolo fino a raggiungere la temperatura di 180°
  • Spennella la superficie del pan brioche con dell'altra bevanda vegetale, ed inforna per 30 minuti circa (se vedi che la superficie si scurisce troppo, coprila con un foglio di alluminio)

Notes

Lascia intiepidire il pan brioche prima di estrarlo dallo stampo.
Il pan brioche si conserva ben coperto per 2 o 3 giorni. Se dovesse indurirsi, scaldalo brevemente al forno o al microonde e recupererà tutta la sua morbidezza e la sua fragranza!
Puoi congelare il pan brioche e scongelarlo al bisogno, in modo naturale o al microonde.
 
Keyword brioche, brioche vegana, colazione sana, dolci senza burro, dolci senza zucchero, dolci vegan, dolci vegani, lievitati, lussekatter, natale, pan brioche, pan brioche vegano, ricette natalizie, ricette vegane, Senza Zucchero, uvetta, zafferano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Recipe Rating